facebook

Neuroretail e Virtual Reality in Retail dalla costruzione di un BRAINSHOP-LAB IULM allo sviluppo di un modello di studio della customer experience in reale e in virtuale

Responsabile: Prof. Vincenzo Russo

Anno 2020

Il progetto prevede lo studio neuro-psico-fisiologico nell’ambito della customer satisfaction in retail, al fine di valutare i processi decisionali, i percorsi visivi e l’impatto emozionale dei consumatori durante un percorso di acquisto finalizzato alla scelta. Lo scopo è quello di valutare l’efficacia di sistemi di indagine in field paragonando sistemi di valutazione neuroscientifica e di virtualizzazione dell’esperienza del soggetto durante lo shopping, ponendo il progetto come altamente attuale e come elemento innovativo nel ramo del neuromarketing applicato al retail. La finalità del progetto è quella di costruire un sistema di indagine neuroretail con sistema reale e virtuale. A tal fine è prevista, ai fini della costruzione del piano sperimentale, la definizione del BRAINSHOP - LAB IULM, ovvero una struttura retail non reale con corsie a scaffale e uno spazio per il posizionamento di espositori e prodotti. Tale struttura prevede anche un’area per la sperimentazione comparativa per la realtà virtuale, al fine di consentire una migliore sperimentazione di soluzioni di comunicazione, packaging e di customer experience in condizione controllata.

Aspetto rilevante del progetto, inoltre, riguarda la valutazione della shopping experience in ambienti reali e di VR, integrando alle misure psicometriche retrospettive quelle psico-fisiologiche e comportamentali del qui e ora.

Il progetto si avvale della fondamentale sinergia tra bioingegneri, psicologi, esperti in marketing e sociologi che già operano Centro di Ricerca di Neuromarketing IULM, coniugando con successo l’interdisciplinarietà che contraddistingue il gruppo di ricerca.