facebook

Il Prof. Vincenzo Trione alla Ministeriale Cultura del G20

Cultura - 30 luglio 2021

Il Prof. Vincenzo Trione, Preside della Facoltà di Arti e turismo IULM, è stato tra i rappresentanti dell’Italia alla prima Ministeriale Cultura del G20, foro internazionale che l’Italia guida come Presidente di turno nel 2021.

Il 29 e il 30 luglio si è tenuta a Roma la prima Ministeriale Cultura del G20, foro internazionale nato a seguito della crisi globale del 2008, che l’Italia guida come Presidente di turno nel 2021. Il G20, nato per il coordinamento economico e finanziario, si è arricchito negli anni di contenuti ambiziosi sui cui convergono i Paesi delle venti economie più grandi, che rappresentano l’80% del Pil mondiale e il 60% della popolazione del pianeta. L’Italia ha deciso di mettere al centro della propria Presidenza la cultura, dedicandovi una riunione dei Ministri competenti che non ha precedenti nella storia del G20. La Ministeriale Cultura, all’insegna di “La Cultura unisce il Mondo”, è stata la prima del G20 italiano a svolgersi nella Capitale, con il massimo livello di attenzione istituzionale e politica, anche grazie al coinvolgimento di Quirinale e Presidenza del Consiglio, oltre che del Ministero della Cultura. È una scelta strategica legata all’importanza del settore culturale nel nostro Paese. La cultura rappresenta un motore cruciale per una crescita sostenibile, equilibrata e inclusiva, e si inserisce con coerenza nell’agenda del G20 italiano, basata su tre pilastri fondamentali: Persone, Pianeta, Prosperità.

Insieme con i Ministri di tutti i Paesi membri invitati, si sono riuniti i vertici delle principali organizzazioni internazionali attive in materia, tra le quali: UNESCO, OCSE, il Consiglio d’Europa, l’Unione per il Mediterraneo, le organizzazioni internazionali del settore culturale quali ICCROM, ICOM, ICOMOS, UNODC, Interpol e l’organizzazione doganale WCO.

Su richiesta del Ministro della Cultura Dario Franceschini, il Professore Vincenzo Trione, insieme a Christian Greco (Direttore del Museo Egizio di Torino) è intervenuto in rappresentanza dell’Italia.

In particolare, il Prof. Trione ha tenuto una relazione nella giornata del 30 luglio, a Palazzo Barberini, intitolata “The Heritage Network”, dedicata al ruolo della formazione e dell’alta formazione a livello globale e al cambio dei paradigmi culturali e conoscitivi a cui ora stiamo assistendo: un focus centrale sarà sulle nuove forme di conoscenza e di valorizzazione del patrimonio storico-artistico.