facebook

La crisi Covid19: cosa ci è successo?

Università - Data pubblicazione 25 maggio 2020 - Data evento 25 maggio 2020

L'Università IULM ha organizzato un ciclo di quattro convegni virtuali dedicati alla crisi Covid19: per capire cosa ci è successo e pensare al domani. Riguarda qui tutti gli incontri

Nei momenti di crisi il compito dell’università è più che mai quello di fornire a studenti e a cittadini delle chiavi di lettura per interpretare e comprendere la realtà. Per rispondere a questo compito e a questa urgenza, l’Università IULM ha organizza un ciclo di quattro convegni virtuali dedicati alla crisi Covid19: per capire cosa ci è successo e pensare al domani.

Il primo convegno, che si è tenuto il 4 maggio, in diretta streaming sul canale Youtube e sul profilo Facebook dell'Università, ha avuto l’obiettivo di fare chiarezza sull’emergenza sanitaria delle scorse settimane e sulla crisi economica che si sta aprendo.
Il convegno, introdotto da un intervento del Rettore, Professor Gianni Canova, si è articolato in due tavole rotonde. Nella prima, dedicata all’emergenza sanitaria, sono intervenuti il prof. Andrea Crisanti (direttore del laboratorio di microbiologia e virologia dell’Università di Padova), il prof. Gilberto Corbellini (ordinario di Storia della medicina e bioetica all’Università di Roma La Sapienza) e il prof. Carlo Signorelli (ordinario di Igiene e Sanità Pubblica all’Università Vita-Salute San Raffaele).
Nella seconda, il cui focus è stata l’emergenza economica, hanno partecipato l’economista Veronica De Romanis, il giornalista economico e conduttore di Radio Capital Oscar Giannino e il prof. Nicola Rossi (ordinario di Economia Politica all’Università di Roma Tor Vergata e fra gli animatori dell’Istituto Bruno Leoni).
A condurre il dibattito è stato il dott. Alberto Mingardi, ricercatore IULM di Storia delle dottrine politiche. 

Lunedì 11 maggio, sempre in diretta streaming sul canale Youtube e sul profilo Facebook dell'Università, si è tenuto il secondo convegno che ha avuto l'obiettivo di indagare e analizzare come il mondo della cultura e dello spettacolo reagirà al post emergenza. A discuterne insieme al Rettore, Prof. Gianni Canova, al Prorettore vicario Angelo Miglietta e al dott. Alberto Mingardi, Pierluigi Battista, editorialista del Corriere della sera; Lionello Cerri, amministratore delegato Anteo spa; Luca De Michelis, amministratore delegato Marsilio Editore; Carlo Fontana, presidente AGIS e Laura Delli Colli, giornalista, scrittrice e Presidente della Fondazione Cinema per Roma. 

Lunedì 18 maggio si è tenuto il terzo incontro sul tema dell'utilizzo e dell'efficacia della comunicazione pubblica in tempo di crisi. Sono intervenuti il Stefano Rolando Professor di Comunicazione pubblica e politica, Daniela Cardini professoressa di Teorie e tecniche del linguaggio televisivo, Guido Di Fraia professore di strategie e tecniche di marketing digitale, la dott.ssa Francesca Pasinelli   Direttore generale della Fondazione Telethon, il dott. Renato Mannheimer, sociologo e Presidente Eumetra, il professor Salvatore Carrubba, giornalista del Sole 24 ore e docente IULM e Gianluca Comin, fondatore di Comin & Partners, una società di comunicazione e pubbliche relazioni, specializzata in affari governativi, comunicazione, relazioni con i media e comunicazione di crisi. 

Infine, lunedì 25 maggio, si è tenuto l'ultimo appuntamento dal titolo "Nulla sarà più come prima? Ipotesi sul dopo-Covid19”, dedicato al bilancio e alla proiezioni della fase due. Dopo i saluti del Rettore, Prof. Gianni Canova, sono intevenuti  il Prof. Sabino Cassese, Giudice emerito della Corte Costituzionale e professore emerito della Scuola Normale Superiore di Pisa, la Prof.ssa Elsa Fornero, Coordinatore scientifico, CeRP - Center for Research on Pensions and Welfare Policies, Luca Ricolfi, sociologo e professore dell'Università di Torino, il Dr. Luciano Vescovi, Presidente Confidustria Vicenza, il Dr. Maurizio De Cicco, Amministratore delegato, Roche Italia, Marco Bentivogli, Segretario generale della Federazione Italiana Metalmeccanici (FIM CISL), e il filosofo e Professore IULM Riccardo Manzotti.