facebook

Town of Light Event: un progetto immersivo in IULM

Studenti - Data pubblicazione 28 settembre 2021 - Data evento 01 ottobre 2021

Le studentesse del collettivo MOOD, vincitrici del bando per i progetti speciali del nostro Ateneo, organizzano una due giorni ricca di iniziative!

Ispirandosi al videogioco The Town of Light, ambientato nell’ex manicomio di Volterra, l’evento concepito da un gruppo di studentesse del nostro Ateneo intende intraprendere un percorso con il fruitore, approfondendo la tematica della salute mentale, affrontata in modo innovativo e non convenzionale. Il progetto è stato realizzato all’insegna dell’edutainment, vale a dire un connubio fra education ed entertainment che propone una modalità ibrida fra apprendimento e divertimento.

L’obiettivo di The Town of Light Event è quello di offrire un’esperienza immersiva, capace di trasportare il visitatore in un viaggio sensoriale attraverso la prospettiva del disturbo mentale. Un percorso in cui i confini non si definiscono e tutto cambia a seconda del punto di vista da cui si osserva la realtà.

Venerdì 1 ottobre verrà inaugurata una mostra figurativa, in cui artisti provenienti da background differenti esporranno o esibiranno opere realizzate con diversi linguaggi: fotografia, grafica, dipinto, installazione, performance… Al contempo, durante la giornata si terranno seminari e workshop incentrati su Digital & Gaming, mentre la sera si esibirà la musicista Isabella Fabbri.

Nella giornata di sabato 2 ottobre una serie di talk e seminari saranno incentrati sul tema della salute mentale, mentre alle 17:30 il professor Massimo Bustreo, docente di Psicologia della comunicazione audiovisiva presso il nostro Ateneo, ed Edoardo Ares, daranno vita alla conferenza-spettacolo Ambiguità. A conclusione dell’evento, alle 22:00, vi sarà l’esibizione del collettivo artistico-musicale Curse of Mandala.

Programma:

Venerdì 1 ottobre - Digital & Gaming:

  • 10:30 - 13:00:  workshop del Prof. Righi Riva “Una Storia in una Stanza”, in cui i partecipanti avranno l’opportunità di realizzare un microgioco narrativo con tecniche di environmental storytelling. 
  • 16:00 - 18:00: Game Talk con Gemma Fantacci e Luca Dalcò (in collegamento dalla sede di LKA), che ci racconteranno le dinamiche e processi di sviluppo del videogioco, in linea con gli interventi del Master of Arts in Game Design.
  • 19.00: music live performance di Isabella Fabbri

 Sabato 2 ottobre - Human 

  • 10:00 - 11:00: Talk di Valeria Celsi sul Dark Tourism legato a mete esoteriche e noir
  • 11:30 - 13:00: Seminario di Federica Pallavicini “Realtà Virtuale e videogiochi per la salute mentale
  • 15:00 - 16:00: intervento dei founders del progetto “Manicomio di Volterra”, che presenteranno la loro esperienza legata alla storia del loro territorio e di quanto sia stato influenzato dal manicomio stesso
  • 16:30 - 17:30: intervista ad Alessandra Cotoloni, autrice del libro “Il diario di pietra”, con la sua importante testimonianza su NOF4, ovvero Fernando Nannetti, che durante la sua reclusione presso l'ospedale psichiatrico di Volterra, fu autore di un ciclo di graffiti considerato un capolavoro dell'Art Brut.
  • 17:30: conferenza-spettacolo “Ambiguità, di Massimo Bustreo ed Edoardo Ares
  • 21.00: spettacolo dei Curse of Mandala

L'ingresso è gratuito previa registrazione a questo link 

Secondo le norme vigenti, per consentire l’ingresso all’evento verrà scansionato il Green Pass.