facebook

IULM e H-Benchmark, insieme per lo sviluppo del turismo e dell’hospitality

Università - 13 luglio 2020

Al via la collaborazione tra IULM e  H-Benchmark, la piattaforma online di hospitality data intelligence. L'obiettivo è quello di svolgere attività di ricerca accademica sui temi del turismo, dell’hospitality management e del destination management.

L'Università IULM ha avviato una collaborazione con H-Benchmark, la piattaforma online di hospitality data intelligence che aggrega dati provenienti dai gestionali (PMS) dei singoli hotel e restituisce in real time, in forma anonima e aggregata, informazioni sui trend futuri determinanti per definire le strategie commerciali e di marketing delle singole strutture e delle destinazioni cui fanno parte.

Si tratta di uno strumento collaborativo web based unico nel suo genere, che consente l’acquisizione, l'aggregazione e l'analisi comparativa di una nutrita serie di indicatori di performance per l’industria dell’ospitalità.
"La disponibilità di dati tempestivi e affidabili per le decisioni è sempre stata una criticità per il settore del turismo. Oggi la trasformazione in atto rende ancora più urgente questo bisogno. La collaborazione con H-Benchmark ci aiuterà a rafforzare le nostre attività di ricerca e formazione sulla relazione tra strategie e performance nel turismo, al servizio delle imprese e delle istituzioni del settore” sottolinea la professoressa Manuela Decarlo.
L'obiettivo futuro è proprio quello utilizzare le metodologie di analisi dei dati uniche nel settore e offerte da H-Benchmark affinché IULM - e in particolare gli studenti iscritti al Corso di Laurea Magistrale in Hospitality and Tourism Management e al Master MITH (International Tourism and Hospitality) - possa implementarle per svolgere attività di ricerca accademica sui temi del turismo, dell’hospitality management e del destination management coerenti con le rispettive finalità degli attori coinvolti.

"La collaborazione con IULM - commenta Francesco Traverso, CEO di H-Benchmark - grazie alla quale nasceranno modelli d'analisi con valenza scientifica, arriva in un momento storico in cui la programmazione e le strategie del settore turistico non possono prescindere dalla verifica dei risultati per i quali è di fondamentale importanza la disponibilità di dati puntuali, reali ed immediati"