facebook

Mino Guerrini tra cultura e spettacolo

Culture - 08 November 2019

Il 21 novembre, ore 10.45, in Sala dei 146, si terrà un seminario di studi sulla figura di Mino Guerrini, un intellettuale dai molteplici interessi e dalle variegate attività.

Curato da Chiara Grizzaffi (Laboratorio di scrittura critica per il cinema e lo spettacolo) e Rocco Moccagatta (Storia ed estetica del cinema) il seminario, che si terrà  il 21 novembre, alle ore 10.45, in Sala dei 146,  farà luce sulla figura di Giacomo (Mino) Guerrini, protagonista di una parabola di uomo e di artista varia e composita, funzionale a gettare uno sguardo illuminante su tre decenni di produzione dell'industria culturale nazionale e a definire una particolare fisionomia di uomo di spettacolo e di intellettuale italiano capace di muoversi su più piani e in più ambiti, senza mai preoccuparsi di distinguere tra cultura alta e bassa, tra élite e popolare.

Guerrini è stato molte cose, anche in caotica sovrapposizione e in vivace contrapposizione: pittore, giornalista/scrittore, sceneggiatore e regista cinematografico, costumista e regista teatrale, attore, autore televisivo e radiofonico. Indagarne perciò l’attività attraverso un seminario di studi è un’occasione preziosa per interrogare, oltre gli esiti singoli, lo stato dell'arte dell'industria cinematografica italiana, dai primi anni Sessanta fino alla fine degli Ottanta.

Intervengono:
Luisella Farinotti, Mimmo Gianneri, Gabriele Gimmelli, Elena Gipponi, Chiara Grizzaffi, Anton Giulio Mancino, Rocco Moccagatta, Alberto Pezzotta.

In occasione del seminario verranno inoltre proiettati materiali di e su Guerrini, fra cui alcune interviste inedite a Renzo Genta, Francesco Massaro, Enrico Vanzina e altri.