facebook

NeuroPhygital: la Progettazione di un modello di analisi neuroscientifica nel digitale e nel phygital per l’efficacia comunicativa

Responsabile: Vincenzo Russo

Anno 2020

Le sfide imposte dalla pandemia rendono sempre più pressante la necessità di creare un ponte fra il mondo fisico e il mondo digitale. L’incontro fra questi due mondi, definito come phygital, da un lato rappresenta una grande opportunità, dall’altro nasconde potenziali insidie. Le piattaforme digitali devono rispondere a quei principi di ergonomia cognitiva in grado di rendere l’esperienza fluida ed accattivante per gli utenti. Gli strumenti del Neuromarketing offrono una serie di indicatori in grado di rendere conto del grado di attrattività di un’esperienza, dell’intensità emotiva suscitata e dello sforzo cognitivo generato, fornendo preziosi strumenti nella fase di progettazione e di sperimentazione degli ambienti digitali. Lo studio dei correlati neurali del phygital rappresenta un campo di ricerca inesplorato e, al tempo stesso, con importanti potenziali ricadute applicative. All’interno del Behavior and BrainLab vengono sviluppati strumenti e indicatori in grado di indagare gli effetti del phygital in contesti naturalistici.