facebook

Lettura, comprensione e competenze pragmatiche: indagine comparata del comportamento di normolettori e lettori con DSA

Responsabile: Francesca Santulli

Anno 2018

Il progetto si configura come una prosecuzione ed un ampliamento della ricerca avviata nell’anno accademico precedente, focalizzata sulla lettura silente e sugli effetti del training denominato SuperReading.

Da una parte si è proceduto ad ampliare la popolazione coinvolta nelle rilevazioni, che ormai supera i 300 soggetti, distribuiti nei due gruppi dei lettori normotipici e con DSA. I dati aggiornati confermano i risultati positivi già ottenuti in passato.

Per rafforzare l’attendibilità di questi risultati si è parallelamente avviato un percorso di raccolta di dati di controllo, selezionando una popolazione analoga a quella del gruppo di test per caratteristiche di età e di formazione. Analogamente, sono stati proposti ad un gruppo di controllo gli stessi test standardizzati di lettura utilizzati per le precedenti rilevazioni. I primi dati su questo ultimo gruppo, che include lettori normotipici e con DSA, indicano che i miglioramenti ottenuti tra la prima e la seconda somministrazione (presumibilmente attribuibili ad un effetto recall) sono comunque inferiori in misura statisticamente significativa a quelli ottenuti dal gruppo di test.

Un altro filone della ricerca ha riguardato la raccolta di dati relativi alle competenze pragmatiche dei soggetti, misurate con il test standardizzato per l’italiano denominato APACS e con i test BLED. L’obiettivo è una riflessione sulle abilità pragmatiche dei soggetti con DSA, che potrebbero avere un ruolo rilevante nei processi generali di comprensione del testo.

Questa parte dello studio fornisce indicazioni sulla rilevanza delle metodologie adottate nell’ambito del training, con l’obiettivo di concorrere ad una migliore comprensione degli elementi che lo compongono.