facebook

Una mostra fotografica per raccontare 20 anni di giornalismo

Master - 19 novembre 2021

Dal 2001, in soli vent’anni, il mondo dell’informazione ha subito profonde trasformazioni. Il Master in Giornalismo IULM non solo le ha intercettate ma è stato anche in grado di governarle.

.

.

.

.

.

.

.

.

Ma quali sono i motivi e le ragioni che rendono il Master IULM un unicum nel panorama italiano delle scuole di giornalismo? Innanzitutto, come afferma Daniele Manca, direttore del Master e vice direttore del Corriere della Sera, il Master è nato in collaborazione con Mediaset e proprio questo fatto lo ha reso digitale sin dai suoi albori, differenziandolo dagli percorsi formativi analoghi. Inoltre, a renderlo unico nel suo genere è il metodo giornalistico qui insegnato. «È uno strumento decisivo», spiega il direttore, «consente agli allievi di adeguarsi con rapidità ai cambiamenti del mondo dell’informazione»

Per celebrare i vent’anni dalla nascita del Master – oltre all’evento che si è tenuto lo scorso 17 novembre in IULM – è stata inaugurata la mostra fotografica il «Master in Giornalismo IULM: vent’anni in 20 scatti», a cura di Marco Capovilla e Marta Zanichelli, un vero e proprio racconto della contemporaneità con le foto più evocative degli ultimi due decenni disseminate in vari luoghi del Campus IULM.

"Si inizia da uno scatto dell’11 settembre 2001, quando l’aereo di linea della United Airlines, volo 175, colpisce la Torre Sud del World Trade Center a New York, fino ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo nell’estate 2021, quando le atlete e gli atleti italiani riportano grandi successi. Un modo per celebrare uno degli strumenti a disposizione del giornalismo, per raccontare gli eventi che ci circondano: la fotografia." Leggi l'articolo completo su Master X