facebook

La fase 3 di IULM

03 luglio 2020

A settembre, per quanto sarà possibile, si torna in aula. Il Rettore Prof. Gianni Canova racconta la fase 3 di IULM in un'intervista a Il Giorno. 

A settembre gli studenti delle università italiane torneranno in aula, con mascherine – o altri dispositivi di protezione – percorsi separati in entrata e in uscita e anche accessi diversificati ai servizi, come toilette e mense. É quanto ha affermato il Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi, che il 2 luglio a nella sede dell’Università Statale, ha incontrato i Rettori delle università lombarde e il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana per affrontare il tema di come tornare negli atenei nel prossimo anno accademico.

IULM sarà pronta a qualsiasi scenario. Non abbiamo solo 1 piano, ne abbiamo stilati 3. Qualsiasi cosa accadrà in autunno saremo pronti a fronteggiarla.” In un’intervista a Il Giorno, il Rettore, prof. Gianni Canova, ha parlato della fase 3 che l’Università IULM si appresta ad affrontare. "A settembre, per quanto sarà possibile, si tornerà in aula perché l'università non è solo erogazione di saperi ma condivisione, socialità ed esperienza. […]. Il nuovo modello che si andrà a creare, se il quadro sanitario sarà simile a quello attuale, prevede un sistema blended, con il maggior numero delle lezioni in presenza e una parte da remoto. Agli studenti fuori sede e stranieri, in particolare, sarà sempre garantita la possibilità di seguire gli insegnamenti in aula attraverso lo streaming"

Come afferma il Rettore, una task force metterà a punto un protocollo per regolare la presenza nelle aule degli studenti. Ma andranno studiati anche i flussi nelle aree comune, per rispettare il distanziamento. Un altro tema fondamentale è quello degli ingressi differenziati. "Le lezioni da settembre non potranno tutte iniziare alle 9 del mattino ma anche prima e dopo – prosegue il Prof. Canova - I corsi andranno avanti fino alle 20 e sabato sarà giornata di lezione".

Circa la paura di un calo delle immatricolazioni, Canova è fiducioso "Nella peggiore delle ipotesi ci sarà una flessione inferiore al 5%. Ma sono già al "completo" i due corsi di laurea in inglese, la triennale in Comunicazione d'impresa e la magistrale in Strategic Communication. lo credo che gli studenti, come le loro famiglie, credano ancora nella forza della formazione, una sorta di "polizza" per il futuro a cui non intendono rinunciare".