facebook

Neuromanagement

Lunedì 30 novembre, 13.45  14.15
Professor Vincenzo Russo, Dott. Giorgio Gabrielli 

Nell'ultimo decennio, lo sviluppo delle conoscenze e degli strumenti delle neuroscienze ha permesso un crescente interesse per la ricerca che collega le tecniche delle neuroscienze alla psicologia, al marketing, al management, all'economia e alla sociologia. Nel 2006 il Prof. Qingguo Ma, dell'Università di Zhejiang in Cina, ha proposto il concetto di "neuromanagement", applicando le tematiche e le tecniche delle neuroscienze cognitive a soggetti manageriali ed economici.

Lo sviluppo del neuromanagement offre una nuova prospettiva nelle tecniche e nelle teorie in materia di gestione, facendo riferimento in particolare alle caratteristiche cognitive del cervello e fornendo nuove importanti intuizioni sul comportamento umano.

Con l'aumento dell'interesse per l'applicazione delle neuroscienze al comportamento dei consumatori, il neuromarketing come disciplina è diventato cruciale per il marketing, in quanto si concentra sulla scoperta e l'identificazione delle emozioni e dei comportamenti dei consumatori. In questo campo gli strumenti delle neuroscienze aggiungono un nuovo valore ai metodi di ricerca tradizionali basati su misure di self-report per rilevare le emozioni, che possono non cogliere la complessità dell'esperienza emotiva. Infatti, le misure di self-report catturano solo il lato consapevole delle emozioni e sono soggette a distorsioni cognitive o a desiderabilità sociale.
Questa lezione mira a discutere i principali aspetti del neuromanagement e dell'applicazione del neuromarketing per far progredire la ricerca e le applicazioni professionali in questo campo. A proposito dell'applicazione del neuromarketing si discuterà l'output di un caso specifico di neuromarketing della Comunicazione Sociale dell'Unicef.