facebook

La lettura: analisi linguistica, valutazione psicodiagnostica e intervento

Responsabile: Francesca Santulli

Anno 2017

Nello studio dei processi di lettura e di comprensione, anche in presenza di difficoltà specifiche, poco spazio è stato fino ad oggi dedicato alla lettura silente, che pure è la modalità più frequentemente adottata in età adulta. In particolare, la ricerca ha privilegiato le problematiche relative all’età evolutiva, a partire dall’acquisizione delle abilità di lettura nella quale gioca un ruolo più importante la lettura ad alta voce. Questo progetto si focalizza quindi su un’area poco indagata, prendendo in considerazione una popolazione di studenti nella tarda adolescenza ed in età adulta, bilanciata tra soggetti normolettori e con dislessia. L’obiettivo è quello di indagare la complessità del compito di lettura e comprensione di testi fruiti in modalità silente, e di valutare l’efficacia di un training finalizzato all’acquisizione di strategie più efficaci, denominato SuperReading, che integra approcci multidisciplinari e tecniche diverse. Sulla base di un disegno di ricerca A-B (baseline/intervento), sono stati raccolti i dati delle performance di lettura dei soggetti che partecipano ai corsi SuperReading. I risultati, rielaborati anche con metodologie statistiche, rivelano un incremento delle abilità di lettura, dal punto di vista della velocità e della comprensione, sia per i soggetti normolettori sia per quelli con dislessia.

Inoltre, una parte della popolazione coinvolta è stata sottoposta ad una serie di test di lettura standardizzati, che costituiscono una batteria per la diagnosi dei disturbi di lettura in età adulta. I risultati pre-/post- corso rivelano un incremento della prestazione, in particolare nel test di lettura silente incluso nella batteria.