facebook

Promozione di Itinerari turistici in Toscana

Responsabile: Pier Luigi Sacco

Anno 2017

Il concetto di itinerario turistico ha una profonda estensione di significato la cui ampia valenza rischia di rendere evanescente qualsiasi operazione a carattere analitico. Esso è indissolubilmente legato al concetto di viaggio e dunque di spostamento di uno o più individui nello spazio e nel tempo. Questo carattere non può essere assunto come scontato ma richiede al contrario un’attenta analisi per non appiattirsi in modo stereotipato sul suo significato di percorso stabilito, di successione di movimenti lungo una via più o meno strutturata. Un itinerario turistico è, senza dubbio, un cammino, inteso come serie di passaggi da percorrere per raggiungere uno scopo, o comunque guidati dalla soddisfazione di un bisogno.

A queste considerazioni va aggiunta una riflessione di carattere ontologico e, conseguentemente, metodologico. Dal punto di vista di un policy maker, di un operatore turistico, di un viaggiatore, l’itinerario è comunque un bene/prodotto. E’ un prodotto complesso, risultato dei vari elementi che compongono un sistema di offerta turistica che necessita di una classificazione, vale a dire di un insieme di parametri per definire e segmentare i differenti itinerari/prodotti turistici.

In questo quadro, la dimensione cognitiva rappresenta in realtà soltanto uno dei fattori rilevanti. L’altro fattore, altrettanto rilevante e forse ancora più del primo, è quello affettivo: la capacità, cioè, di legare elementi significativi dell’itinerario a luoghi e momenti dal forte impatto emozionale, che aiutino il visitatore a stabilire una relazione personale significativa e duratura con l’esperienza di viaggio, e possibilmente anche a ripeterla nel tempo, tanto come occasione di rievocazione che di ri-scoperta di momenti e situazioni particolarmente significativi e motivanti. Un itinerario non deve quindi limitarsi a connettere tra loro luoghi ‘belli’ o affascinanti, ma deve saper creare le condizioni perché il visitatore possa costruire una efficace narrativa personale dell’esperienza della quale i luoghi stessi rappresentano delle tappe, un po’ come la progressione dei diversi momenti di una composizione musicale.

Il progetto, commissionato da Toscana Promozione, ha portato all’elaborazione di un rapporto contenente linee guida innovative per la progettazione di itinerari turistici in Toscana. Il rapporto è stato presentato pubblicamente a Firenze nel giugno 2018 alla presenza di rappresentati delle amministrazioni territoriali della Regione e di vari comuni toscani.