Rolando, Stefano


Nato a Milano (20.2.1948). Laureato in Scienze Politiche Unimi, specializzato in Pianificazione e strategia di impresa alla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi.

Attualmente
In ambito universitario

  • Professore associato confermato (Economia e gestione imprese), docente di Politiche pubbliche per le comunicazioni e di Teoria e tecniche della comunicazione pubblica nei cdl della Facoltà di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo dell’Università IULM (di ruolo dal 2001, per idoneità in concorso Facoltà Economia, Università Ca’ Foscari, Venezia).
  • Direttore scientifico Master univ. Management comunicazione sociale, politica e istituzionale(MASPI, dal 2002).
  • Afferisce al Dipartimento di Business, Law, Economics and Consumer Behaviour - Business, Diritto, Economia e Consumi

In ambito istituzionale 

  • E’ componente del Comitato Regionale per le Comunicazioni (Co.re.com) della Lombardia.
  • E’ stato presidente del Comitato Brand Milano (Comune Milano) dal 2012 al 2015;  da maggio 2016 trasformato in Associazione Brand Milano (con responsabilità di coordinamento).

Altre esperienze in ambito universitario

  • Dal 2003 a ottobre 2010 con delega rettorale per relazioni istituzionali dell’Ateneo; che dal 15 giugno 2016 il Rettore prof. Mario Negri gli ha nuovamente conferito, unitamente a delega a relazioni con la CRUI.
  • Dal 2004 a ottobre 2010 è stato segretario generale della Fondazione Università IULM (ricerca applicata; partner Assolombarda, Camera di Commercio, Unione Commercio, Provincia Milano, Regione Lombardia).
  • Nel 2007 ha costituito Scuola di Comunicazione IULM (formazione post-universitaria) di cui è stato direttore scientifico fino al 2010.
  • Ha tenuto corsi in atenei internazionale (George Washington University, San Paolo del Brasile  e per due anni 1998-2000 a Lugano titolare dell’insegnamento di Linguaggi istituzionali).
  • Dal 1993 al 2000 l’Università IULM gli ha attribuito insegnamento a contratto della materia “Comunicazione delle organizzazioni complesse”.

Ha sviluppato una precedente carriera manageriale, prevalentemente nel sistema delle comunicazioni, in ambito istituzionale e di impresa.

Nel settore di impresa

  • Dirigente Rai-Radiotelevisione italiana (1977-1982, assistente presidenti Paolo Grassi e Sergio Zavoli); responsabilità nelle relazioni istituzionali.
  • Direttore generale Istituto Luce-Italnoleggio cinematografico (distaccato Rai,1982-1985): per riorganizzare strutture produttive e distributive, riqualificare produzione e profili commerciali, avviare organizzazione archivio storico.
  • Direttore centrale gruppo Olivetti (Relazioni esterne, internazionali e culturali - 1995-1996), nella fase di trasformazione dall’ informatica alle telecomunicazioni.
  • Consigliere di amministrazione SIAE (1985-1993).

In ambito istituzionale

  • Direttore generale e Capo Dipartimento Informazione ed Editoria alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (1985-1995). Confermato da dieci governi.
  • Direttore generale del Consiglio Regionale della Lombardia (1997-2001).
  • Segretario generale della Conferenza Presidenti delle Assemblee regionali italiane(2001-2006).
  • Consigliere per la comunicazione dei ministri della Pubblica Istruzione (1999-2000) e della Funzione Pubblica (2003-2004).Consigliere per economia della cultura del Ministro per i Beni culturali (luglio 2007-maggio 2008). Responsabile programmi di ricerca per i ministri Interno  (1999), Innovazione (2003), Esteri (2004). Ha svolto di recente attività di ricerca per Scuola Superiore Magistratura.

E inoltre:

  • Dal 4 ottobre 2007 al 2010 è stato membro del Consiglio superiore delle Comunicazioni (Min. per le Comunicazioni).
  • Dal 2006 al 2010, per due mandati, è stato rappresentante italiano (Min. Affari Esteri) nel Consiglio scientifico Unesco-BRESCE.
  • Advisor della Presidenza del Consiglio dei Ministri per Piano di Azione costituzione Macroregione adriatico-jonica (nov. 2013-feb. 2014). 

Con impegno di carattere culturale e civile e non in forma retribuita è:

  • presidente Club of Venice (coordinamento responsabili comunicazione governi e istituzioni UE, dal 1986);
  • presidente Fondazione Francesco Saverio Nitti (Melfi);
  • membro Comitato scientifico Associazione Labsus (Cittadinanza attiva) presieduta dal prof. G. Arena (Roma);  
  • membro del CdA e del comitato scientifico della Fondazione "Paolo Grassi” (Milano);
  • membro del comitato scientifico della Fondazione "Sandro Pertini” (Firenze); 
  • vice-presidente di Eurovisioni, forum annuale Villa Medici a Roma su audiovisivo europeo (presidente 1992-1994);
  • membro Consiglio generale Aspen Institute Italia (dal 1990);
  • membro del Consiglio di orientamento di Aberje (Associazione dei comunicatori di impresa e delle istituzioni del Brasile);
  • presidente Cantiere delle Ragioni, Roma dal 2017.

Giornalista pubblicista

iscritto all’Ordine dal 1970, ha scritto su quotidiani e periodici, tra cui Sole-24 ore, Corriere della Sera, Repubblica Affari&Finanza, Europa, Finanza&Mercati; e sulle riviste specializzate Economia della culturaProblemi dell’informazione, Comunicazione politicaMicro&Macro Marketing. Dal 1998 è direttore Rivista italiana di comunicazione pubblica;

Pubblica opinioni nella rubrica Buona e mala politica nel quotidiano on line Linkiesta e nel settimanale online ArcipelagoMilano

E’ membro comitato di direzione della rivista mensile Mondoperaio (diretta da Luigi Covatta).

Conferenze internazionali (dal 2002) in: www.stefanorolando.it/chi sono/percorsi

Onorificenze

  • 1985 Commendatore al merito della Repubblica italiana (motu proprio presidente Pertini)
  • 1990 Professore hc Diritto e scienze sociali all’Università Moròn di Buenos Aires
  • 1991 Officier de l’Ordre du Mérite della Repubblica francese
  • 1993 Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica italiana (governo Ciampi).
  • 2007 Ufficiale al merito della  Repubblica di Romania per le relazioni culturali ed educative tra i due paesi.

 

PRINCIPALI AREE DI INTERESSE SCIENTIFICO

  • Economia e gestione della comunicazione delle organizzazioni complesse
  • Economia della cultura
  • Comunicazione pubblica (istituzionale, politica, sociale)
  • Comunicazione d’impresa
  • Politiche pubbliche media e comunicazioni
  • Storia e sociologia dei processi identitari e branding pubblico
  • Scienze dell’Amministrazione

 

Pur applicando tutte le necessarie diligenze volte a garantire la pubblicazione di informazioni corrette, aggiornate e complete, l’Università IULM non è responsabile dei contenuti riportati nei curricula pubblicati online sul Portale www.iulm.it.Il titolare del presente curriculum vitae è garante e responsabile in via esclusiva della correttezza e veridicità delle informazioni in esso riportate.

INSEGNAMENTI A.A. 2017/2018

Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa

- Teoria e tecnica della comunicazione pubblica

Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità

- Teoria e tecniche della comunicazione pubblica

Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità (in comune con il Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa)

- Politiche pubbliche per le comunicazioni


INSEGNAMENTI A.A. 2016/2017

Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa

- Teoria e tecnica della comunicazione pubblica

Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità

- Teoria e tecniche della comunicazione pubblica

Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità (in comune con il Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa)

- Politiche pubbliche per le comunicazioni
 

INSEGNAMENTI A.A. 2015/2016

Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa

- Teoria e tecnica della comunicazione pubblica

Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità (in comune con il Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa)

- Politiche pubbliche per le comunicazioni
 

INSEGNAMENTI A.A. 2014/2015

Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa

- Teoria e tecnica della comunicazione pubblica

Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità (in comune con il Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa)

- Politiche pubbliche per le comunicazioni
 

INSEGNAMENTI A.A. 2013/2014

Corso di Laurea in Comunicazione, Media e pubblicità
- Teoria e tecniche della comunicazione pubblica
 

Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa
- Teoria e tecnica della comunicazione pubblica
 

Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa    
- Politiche pubbliche per le comunicazioni (in comune con tutti i Corsi di Laurea di I^ livello della Facoltà di Comunicazione)

INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013
 
Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità
 

- Teoria e tecniche della comunicazione pubblica

    
Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa
 
- Teoria e tecnica della comunicazione pubblica


Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa
Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità

    
- Politiche pubbliche per le comunicazioni

  

INSEGNAMENTI A.A. 2011/2012
 
Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità
 

- Teoria e tecniche della comunicazione pubblica

    
Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa
 
- Teoria e tecnica della comunicazione pubblica


Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa
Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità

    
- Politiche pubbliche per le comunicazioni

  

INSEGNAMENTI A.A. 2010/2011
  
Corso di Laurea in Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa

- Teoria e tecnica della comunicazione pubblica
- Politiche pubbliche per le comunicazioni


Corso di Laurea in Comunicazione, media e pubblicità

- Teoria e tecniche della comunicazione pubblica

  • Brand Milano .- Atlante della nuova narrativa identitaria (a cura di) – Prefazioni di G. Sala e G.L. Vago - promosso da Associazione Brand Milano (Mimesis, 2017).
  • Né per lucro, né per inganno - La comunicazione che servirebbe ai cittadini per arginare l’epoca della post-verità (Lumi Edizioni, 2017).
  • Magistrati e cittadini – Identità, ruolo e immagine sociale dei magistrati italiani – Rapporto per Scuola Superiore della Magistratura, con Nadio  Delai, prefazioni di V. Onida, G. Silvestri e G. Legnini (Franco Angeli 2016).
  • L’insufficienza riformatrice – con Giovanni Pieraccini (Pezzini editore, 2016).
  • Civismo politico – Percorsi, conquiste, limiti (Rubbettino, 2015)
  • Citytelling – Raccontare le identità urbane. Prefazione di G.L. Vago (EGEA, 2015)
  • Comunicazione, potere e cittadini. Tra propaganda e partecipazione (EGEA, 2014).
  • Etica e comunicazione (con testi di Carlo Maria Martini) – (Lupetti, 2013).
  • La buonapolitica. Cantiere Milano-Italia, prefazioni di F. Barca e G. Pisapia  (Rubbettino 2012).
  • Due arcobaleni nel cielo di Milano (e altre storie), con Giuliano Pisapia (Bompiani, 2012).
  • Teoria e tecniche della comunicazione pubblica – Terza e aggiornata edizione del manuale (ETAS, 2011).
  • Paolo Grassi. Una biografia tra teatro, musica e televisione -  coautore (con C. Fontana, A. Bentoglio, P. Merli) - (Skira 2011).
  • La comunicazione pubblica per una grande società (ETAS, 2010).
  • Economia e gestione della comunicazione delle organizzazioni complesse – Gli ambiti di convergenza tra comunicazione di impresa e comunicazione pubblica  (CEDAM, 2010).
  • L’Aquila e il terremoto – Coordinatore del project work del Master MASPI IULM – fascicolo monografico di Rivista italiana di comunicazione pubblica, n. 39/2010 (Franco Angeli).
  • Politiche pubbliche per le comunicazioni (coordinatore – ETAS, 2009).
  • Una voce poco fa. Politica media e comunicazione nella vicenda del Partito Socialista italiano dal 1976 al 1994 (Marsilio, 2009).
  • Le nostre storie sono i nostri orti, ma anche i nostri ghetti (con Marco Pannella, Bompiani, 2009).
  • Brand Milano - Come e perché promuovere l’attrattività di Milano (coordinatore - Franco Angeli, 2008).
  • Transmitting Europe. From great values to small interstices – in Democracy and globalisation (Glocus, 2008).
  • Il mio viaggio nel secolo cattivo. Colloquio con Maria Luigia Nitti Baldini (Bompiani, 2008).
  • Quarantotto - Argomenti per un bilancio generazionale (Bompiani, 2008).
  • Il fattore immagine nelle relazioni tra Italia e Romania (coordinatore F.Angeli, 2007).
  • Considerazioni finali sull’attività legislativa del sistema regionale in materia di Comunicazioni in ‘I tre codici' della società dell’informazione: amministrazione digitale, comunicazioni elettroniche, contenuti audiovisivi’, a cura di P. Costanzo, G. De Minico e R. Zaccaria (Edizioni Giappichelli 2006).
  • La democrazia partecipativa in Europa e in Italia (coordinatore, con Rappresentanza UE in Italia, F. Angeli 2006).
  • Rapporto al Ministro Funzione Pubblica sulla comunicazione istituzionale in Italia (DFP, 2005).
  • La comunicazione di pubblica utilità (F. Angeli, 2004, due volumi).
  • E-democracy (con A. Papini, nel Rapporto sull’innovazione tecnologica in Italia, introduzione L. Stanca,MIT, 2004).
  • Teoria e tecniche della comunicazione pubblica (Etas, 2003, prima edizione 2001).
  • Per essere Parlamenti (co-autore, Guerini, 2003).
  • La scuola e la comunicazione-Rapporto al Ministro della Pubblica Istruzione – (F.Angeli, 2000).
  • La capitale umorale-Scritti su Milano (Milanometropoli, 1999).
  • La customer satisfaction nel settore pubblico (con G.P. Fabris, F.Angeli 1999).
  • Italia-Europa, identità e comunicazione (con E. Lio, F. Angeli, 1999).
  • Un Paese spiegabile (ETAS, 1998).
  • Un’altra idea di questo Stato (Costa&Nolan 1996).
  • La grande mela e altri frutti proibiti-Viaggio nell’America dei new media (Armando 1995).
  • Rapporto sulla comunicazione pubblica in Italia, prefazione di G. De Rita (per Cnel, Bibliografica 1995).
  • Comunicazione pubblica – Modernizzazione dello Stato, diritti del cittadino (Sole-24 ore, 1992).
  • Lo stato della pubblicità di Stato (Sole-24 ore,1990).
  • Il principe e la parola (prefazione di G. Amato, Comunità, 1987).
  • Quella parte di cinema chiamata televisione (con V. Giacci, Guanda 1981).

 

Pur applicando tutte le necessarie diligenze volte a garantire la pubblicazione di informazioni corrette, aggiornate e complete, l’Università IULM non è responsabile dei contenuti riportati nei curricula pubblicati online sul Portale www.iulm.it.
Il titolare del presente curriculum vitae è garante e responsabile in via esclusiva della correttezza e veridicità delle informazioni in esso riportate.

Right ArrowContatti

Tel. 02891412639
Fax. 02891412765
stefano.rolando@iulm.it

Right ArrowOrari di ricevimento

I° SEMESTRE 2017/18: ogni martedì alle ore 12:00. IULM 2 - I piano


Right Arrow Rete IULM

Masterx
 

ALIULM Associazione Laureati IULM

5 per mille