News
Le notizie, i convegni, i seminari, le mostre, gli incontri. Un importante valore aggiunto alla formazione accademica.
Item categoryEventi
April 20, 2015

Il jazz di Paolo Fresu in IULM

E’ l’ambasciatore del jazz italiano nel mondo. Paolo Fresu, il trombettista, compositore e arrangiatore  sardo il cui palmares professionale vanta riconoscimenti e collaborazioni internazionali oltre a concerti nei cinque continenti, sarà ospite all’Università IULM mercoledì 29 aprile, alle 10, nell’Auditorium del nuovo Edificio IULM 6.

L’evento, frutto del progetto “IULM in jazz” curato dalla Facoltà di Arti, turismo e mercati dell’Università e dal Festival “Time in jazz” di cui Fresu è mente e anima, offrirà agli studenti e a tutti gli appassionati di musica l’opportunità di dialogare con il musicista, oltre ad assistere a un’esibizione del Devil Quartet,  il gruppo nato nel 2003, di cui fanno parte lo stesso Fresu, Bebo Ferra (chitarre), Paolino Dalla Porta (contrabbasso) e Stefano Bagnoli (batteria).

Filo conduttore della conversazione tra l’artista e gli studenti IULM sarà proprio “Time in jazz”, uno degli eventi più noti (è giunto alla XXVIII edizione) e caratteristici della scena musicale contemporanea. Una rassegna che è la testimonianza dell'attaccamento di Paolo Fresu alla sua terra d’origine, ma anche il motivo per cui l’esperienza del trombettista sardo  si è intrecciata con il percorso di studi della Facoltà di Arti, turismo e mercati di IULM.

Ad aprire l’evento saranno il saluto del Rettore, il Professor Giovanni Puglisi, e l’introduzione del preside della Facoltà di Arti, turismo e mercati, il Professor Angelo Turco

L’incontro, gratuito e aperto a tutti, rappresenta il primo di un piccolo nucleo di eventi che prevede anche una mostra sulla storia di “Time in Jazz”, un percorso sonoro ed una degustazione di vini tipici della Gallura.

Clicca qui per scaricare la locandina dell'evento.

Condividi:Share facebookShare twitterShare Linkedin
Right ArrowCategoria

Right Arrow Rete IULM

Masterx



ALIULM Associazione Laureati IULM