News
Le notizie, i convegni, i seminari, le mostre, gli incontri. Un importante valore aggiunto alla formazione accademica.
Item categoryEventi
November 30, 2018

Jo Nesbø in IULM

Con più di 10 milioni di copie vendute, è lo scrittore thriller più influente degli ultimi dieci anni: Jo Nesbø sarà insignito del premio alla carriera Raymond Chandler Award al Noir in Festival 2018.

Nato a Oslo nel 1960, Jo Nesbø abbraccia il genere letterario crime alla soglia dei 40 anni pubblicando il suo primo romanzo, Il Pippistrello che lo porta immediatamente alla ribalta facendogli conquistare il Glass Key Award come miglior romanzo norvegese dell'anno.

Il pettirosso, Nemesi, La stella del diavolo, La ragazza senza volto, L’uomo di neve, Il leopardo, Lo spettro, Polizia, Sete: dal 1998 la sua prolifica penna pubblica romanzi su romanzi, prediligendo il genere crime e diventandone uno dei maestri della “Scuola nordica”, insieme a Stieg Larsson. È proprio con il suo primo romanzo, Il Pippistrello, che Nesbø inaugura la fortunata serie di libri dedicati al suo personaggio di maggior successo, ovvero il poliziotto tormentato specializzato nella caccia ai serial killer Harry Hole.

Non tarda poi ad arrivare l’interesse di Hollywood nei confronti del fenomeno Nesbø: vengono così tratti ben due film da due suoi romanzi, per cui lo scrittore norvegese lavora come co-sceneggiatore: Headhunters (2011) diretto da Morten Tyldum, tratto dal romanzo Il cacciatore di teste e  L'uomo di neve (2017) tratto dall'omonimo romanzo, diretto da Thomas Alfredson con Michael Fassbender che interpreta Harry Hole.

Jo Nesbø ritirerà il prestiogioso Premio Raymond Chandler Award sabato 8 dicembre alle oore 21 nel Teatro Sociale di Como.
A conclusione del Noir in Festival, Nesbø sarà ospite in IULM, lunedì 10 dicembre, alle ore 11.00, in Sala dei 146. Insieme al Professor  Luca Panieri, parlerà della fortunata serie thriller di Harry Hole ma anche dei suoi lavori come sceneggiatore, saggista e scrittore di storie per bambini

 

Condividi:Share facebookShare twitterShare Linkedin