News
Le notizie, i convegni, i seminari, le mostre, gli incontri. Un importante valore aggiunto alla formazione accademica.
Item categoryPrima PaginaItem categoryUniversità
February 21, 2019

Inaugurazione Anno Accademico

Giovedì  28 febbraio, alle ore 10.00, in Auditorium, alla presenza del Presidente della Repubblica, si terrà  la cerimonia di apertura dell'Anno Accademico 2018-2019. Una giornata che aprirà i festeggiamenti per il 50° Anniversario dalla fondazione dell’Università IULM.

Quest’anno l’inaugurazione dell’Anno Accademico  avrà un’importanza e una valenza simbolica ancora più forte degli anni passati.  La cerimonia aprirà infatti ufficialmente i festeggiamenti per il 50° Anniversario dalla fondazione dell’Università IULM, redendo ancor più inevitabile la volontà di condividere il bilancio dei risultati raggiunti in questi cinquanta anni di vita dell’Ateneo e di rivelare alla comunità obiettivi, missioni e sogni futuri.

Dopo l’intervento del Presidente del Consiglio di Amministrazione, Prof. Giovanni Puglisi, della relazione del Rettore, Prof. Gianni Canova e del saluto della rappresentante degli studenti in Senato Accademico, Dott.ssa Martina Bosin, si terrà il conferimento del Diploma ad Honorem del Master in Arti del Racconto al Prof. Roberto Vecchioni. Tra le motivazioni del conferimento del titolo, la capacità del Prof. Vecchioni di comunicare e ispirare generazioni diverse grazie all’alto tasso emotivo presente in tutte le sue opere, sia musicali che letterarie.

Roberto Vecchioni  è considerato fra i cantautori italiani più importanti e influenti di tutto il panorama musicale italiano. Laureato nel 1968 in Letterature antiche all’Università Cattolica, ha raggiunto la popolarità nel 77’ con il suo  - storico - album Samarcanda. Nel corso degli anni ha vinto i premi più importanti della musica italiana – dal Premio Tenco nel 1983 al Premio Mia Martini nel 2011, oltre che il primo posto al Festival di Sanremo nello stesso anno.
Quella  che forse non tutti conoscono è però la sua passione per l’insegnamento  - per più di 30 anni è stato docente di  greco e latino nei licei classici e professore universitario  a Torino e Pavia – e  per la letteratura. Proficuo scrittore, sono diversi i romanzi (Il grande sogno, Le parole non le portano le cicogne, Il libraio di Selinunte, Il mercante di luce, La Vita che si ama..) che ha scritto dagli anni ’80 a oggi e che – grazie alla loro leggera intensità - hanno riscosso successo di critica e pubblico.

L’ingresso alla cerimonia è libero - previo accreditamento - fino a esaurimento dei posti disponibili. Gli studenti IULM dovranno presentare all'ingresso il proprio badge universitario.

Condividi:Share facebookShare twitterShare Linkedin