facebook

Fondo erogazione contributi straordinari emergenza Covid-19

Università - 01 luglio 2020

L'Università IULM istituisce un fondo per l’erogazione di contributi straordinari pro emergenza Covid-19 a.a. 2019/2020. Scadenza presentazione domande il 4 settembre 2020

Gli Organi di Governo dell’Università IULM hanno istituito un fondo economico di emergenza a favore dei propri studenti iscritti ai corsi di studio nell’a.a. 2019/2020 che rinnovano la propria iscrizione all’a.a. 2020/21 e che si trovano, a seguito della emergenza epidemiologica da Covid-19, in gravi difficoltà economiche familiari.

Parte del fondo è già stata assegnata, a riduzione della terza rata delle tasse e dei contributi universitari dell’a.a. 2019/2020. Da lunedì 13 luglio 2020 si riaprono i termini per la richiesta di nuove assegnazioni.
Il fondo di emergenza è finalizzato all’erogazione di contributi straordinari agli studenti che si trovano in particolare difficoltà e nell’impossibilità di ottemperare al versamento di tasse e contributi universitari, a seguito di un evento tra quelli qui indicati, verificatisi dal 1° febbraio 2020 e riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19:

• la perdita di un genitore;
• il fallimento o la chiusura forzata dell'azienda di famiglia;
• il licenziamento di un genitore in assenza di altri redditi e patrimoni tali da configurare un ISEE complessivamente inferiore a € 23.000,00.

Una Commissione appositamente costituita valuterà le singole istanze che dovranno pervenire in forma scritta, motivata e corredata dalla documentazione utile alla valutazione della istanza medesima, entro e non oltre venerdì 4 settembre 2020 all’indirizzo [email protected] con il seguente oggetto: Richiesta contributo straordinario Covid-19.
L’importo del contributo straordinario eventualmente assegnato sarà determinato a insindacabile giudizio della Commissione.
I contributi straordinari non sono compatibili con l’idoneità al beneficio della Borsa di studio regionale.
Il Contributo assegnato comporterà la riduzione della prima rata di tasse e contributi universitari dell’a.a. 2020/2021.