News
Le notizie, i convegni, i seminari, le mostre, gli incontri. Un importante valore aggiunto alla formazione accademica.
Item categoryTutti i Corsi di Laurea a.a. 2015/2016Item categoryTutti i Corsi di Laurea a.a 2016/2017Item categoryTutti i corsi di Laurea Magistrale a.a. 2015/2016Item categoryTutti i Corsi di Laurea a.a. 2014/2015Item categoryEventiItem categoryTutti i corsi di Laurea Magistrale 2016/2017
December 1, 2016

Il Noir invade la IULM

Ha lo sguardo duplice e selvaggio la pantera nera che da quest’anno diventa il simbolo del nuovo NOIR IN FESTIVAL in programma da giovedì 8 a mercoledì 14 dicembre prima a Como e poi a Milano, con un’anteprima d’eccezione per la consegna del Raymond Chandler Award a Roberto Saviano (il 7 dicembre al Teatro Sociale di Como) e una chiusura a sorpresa giovedì 15 (all’Auditorium di IULM) con la finale del game Fight Cult dedicato al film noir italiano degli anni 2000.

In quegli occhi, indiretto omaggio a Cat People di David Bowie (ma anche di Paul Schrader e Jacques Tourneur) c’è il caleidoscopio delle sfumature in cui si rispecchia il nuovo profilo del festival, attento a tutte le contaminazioni e le mutazioni del genere tra cinema, letteratura, televisione e graphic novel, storia e cronaca.

Nato 25 anni fa dalle ceneri del Festival Internazionale del Giallo e del Mistero, il Noir in Festival, fondato da Giorgio Gosetti, è oggi considerato tra i primi 10  festival italiani e tra i 50 più significativi nel mondo, oltre che punto di riferimento insostituibile di ogni manifestazione nel campo del giallo, mistery, thriller, fantasy, spy story sia nel settore cinematografico e televisivo, sia in quello letterario e giornalistico.

Dopo aver festeggiato, durante la scorsa edizione, il 25esimo compleanno a Courmayeur, il Noir in Festival cambia casa e dall'8 al 14 dicembre 2016 si trasferisce prima nel Teatro Sociale di Como e poi a Milano in ben tre location: lo IULM Open Space, l’Anteo Spazio Cinema e lo Spazio Oberdan.

La XXVI edizione del festival si aprirà quindi l’8 dicembre 2016 all’insegna della fantasia e dello spettacolo popolare nell’elegante Teatro Sociale di Como, che ospiterà i film in concorso e i libri più attesi dell’anno insieme ai loro autori. L’11 sera, il festival si sposterà invece nello IULM Open Space, dove prenderà il via con una serata di gala per poi proseguire con un ricco programma (proiezioni, incontri, rassegne, masterclass) che coinvolgerà il pubblico milanese, gli studenti e gli appassionati fino a condurli a una spettacolare festa di chiusura.

Il Noir in Festival si rinnova trasformandosi da festival di charme e rassegna d'elezione a un festival metropolitano pensato per coinvolgere soprattutto il pubblico giovanile e per collaudare una formula mai vista prima: un festival che fa di un campus universitario la sua casa, con l’obiettivo di mettersi in gioco portando un programma che, pur essendo rivolto a due realtà metropolitane molto diverse tra loro, creerà un filo conduttore tra le nuove sezioni del festival.

Personaggio emblematico di questa evoluzione è sicuramente Tim Burton, il più imprevedibile e geniale tra i maestri che attraversano il genere come una “favola nera” in cui si specchiano sogni e incubi dello spettatore contemporaneo. A lui il festival rende omaggio domenica 11 dicembre con la proiezione in anteprima del nuovo film Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali.

Molti i grandi ospiti attesi per la prossima edizione. Tra i primi confermati: Adriano Giannini e Pascal Bonitzer, Dario Argento e Gabriele Salvatores, Gianrico Carofiglio e Carlo Lucarelli, Pino Insegno e Vinicio Marchioni, Jean François Richet e Johnnie To, Mai Jia e Donato Carrisi, Massimo Carlotto e Jesper Stein, Maurizio De Giovanni e Claudio Amendola

Otto i film in concorso quest’anno, cui si aggiungono tre eventi fuori concorso, due cortometraggi d’autore, tre programmi retrospettivi (in collaborazione con la Cineteca Italiana) e un’iniziativa speciale ideata con Istituto Luce – Cinecittà dedicata alla cronaca nera in Lombardia e completata dalla presentazione del nuovo lavoro di Gianfranco Giagni, Le scandalose.

Quindici gli scrittori protagonisti delle conversazioni quotidiane in programma a Como e a Milano con molti dei protagonisti della scena editoriale del momento, cui si aggiungono una mattinata dedicata ai giornalisti-scrittori tra cronaca e romanzo e gli incontri con i  finalisti del Premio Giorgio Scerbanenco che dal 2016 giunge a Milano, nella patria adottiva del fondatore del noir italiano. Le atmosfere del film noir classico si rispecchiano poi nelle sei immagini della mostra Acque scure (IULM – The Bridge) realizzata dall’artista milanese Pietro Finelli su cui esce in questi giorni il libro-catalogo “Infinite Drawings” (Mimesis Editore).

Otto i film italiani degli anni 2000 per i quali (o contro cui) si batteranno le otto squadre di Fight Cult, il contest ideato da IULM per i giovani spettatori del nuovo millennio. Un gioco per sollecitare la produzione di discorsi sociali attorno al cinema per fare del cinema italiano un oggetto di discussione. Fight Cult è un format messo a punto dagli studenti della Laurea magistrale in Televisione cinema e new media della Libera Università IULM di Milano nell'anno accademico 2014/15, da un’idea di Gianni Canova. Tutte le sfide di Fight Cult saranno trasmesse Live sulla pagina Facebook We Love Cinema. “We Love Cinema” è la piattaforma digitale di BNL Gruppo BNP Paribas dedicata a tutti coloro che il cinema lo amano e lo realizzano. News, film in sala, recensioni, approfondimenti, backstage, racconti dal red carpet dei più importanti festival cinematografici e tanto altro ancora sul sito welovecinema.it, sull’App e sui canali social Facebook @WeLoveCinemaITA e Twitter @WeCinema.

Quattro i luoghi del Festival: a Como lo splendido Teatro Sociale; a Milano lo IULM Open Space, lo Spazio Anteo e lo Spazio Oberdan della Cineteca Italiana.

Tra i film più attesi spiccano la seconda prova da regista di Claudio Amendola, Il permesso. 48 ore fuori con Luca Argentero, il thriller di Johnnie To Three, il Mel Gibson vendicatore solitario di Blood Father, i nuovissimi Iris di Jalil Lespert con Romain Duris e Charlotte Le Bon e Wulu , versione africana e nerissima di Scarface. Ma altrettanta attesa c’è per l’anteprima di tre serie-evento di Sky Atlantic, che verranno  presentate tutte in IULM, come Quarry (dai romanzi di Max Allan Collins, ormai fenomeno di culto oltre oceano), The Fall con The Fall con Gillian Anderson, (giunta alla terza stagione) e il francese Le Bureau des Légendes, di Eric Rochant con Mathieu Kassovitz e dal “faction” The Killing Season proposto da Crime+Investigation e ideato da Alex Gibney.

E l’ultimo film del festival, un’anteprima mondiale assoluta, sarà il degno sigillo della prima edizione della nuova era. Si tratta del nuovo attesissimo film di David Frankel (il regista de Il Diavolo veste Prada) Collateral Beauty. Un cast stellare (Will Smith, Keira Knightley, Kate Winslet, Edward Norton, Helen Mirren), per raccontare un’emozionante odissea sul terreno del sogno e dell’immaginazione.

Alla pantera è ispirato infine il nuovissimo premio per il cinema, il Noir Award, creato per l’occasione da Jakub e Krzysztof Bednarski le cui opere saranno esposte dal 7 dicembre al Museo MAXXI di Roma nella mostra “L’arte differente: Museum of Contemporary Art Krakow”.

All'interno del XXVI Noir In Festival, una sezione è dedicata all'artista Pietro Finelli con una mostra speciale allestita nello IULM Open Space in cui verranno esposti alcuni dipinti e disegni di Finelli. Questi ultimi fanno parte di quella lunga riflessione sulla visualità cinematografica, in particolar modo riferita al cinema Noir del periodo classico compreso fra il 1942 e il 1957. Il titolo della mostra "Acque Scure", è tratto dall'omonimo film (Dark Waters) di André de Toth del 1944: un viaggio nel mondo delle tenebre, espresso in termini di luce e buio, nonché un'interrogazione sulla propria identità, sul linguaggio cinematografico stesso. La radicalità del lavoo compiuto sulle immagini, nell'interpretazione del noir come "visione morale della vita basata sullo stile, è la cifra lungo la quale l'arte di Finelli incontra quella delle immagini del cinema noir, questione nterrogante sul potere delle immagini, affrontate attraverso e con le immagini.

Programma in IULM:

  • Domenica 11 dicembre
    Serata Inaugurale
    Ore 21: Anteprima Miss Peregrine - La casa dei ragazzi speciali di Tim Burton, Auditorium IULM 6

  • Lunedì 12 dicembre
    Ore 10.00:
    Fight Cult – la prima puntata, Auditorium IULM 6
    Ore 10.30:
    Anniversario The Maltese Falcon: Lecture di A. Wootton, Sala dei 146, IULM 6
    Ore 11.30:
    TV NOIR (Anteprima serie tv)–THE KILLING SEASON, Auditorium IULM 6
    Ore 12.30:
    TV NOIR (Anteprima serie tv)–THE FALL 3, Auditorium IULM 6
    Ore 14.30:
    Film in Concorso, IRIS di J. Lespert, Auditorium IULM 6

    Ore 17.00:
    Film in concorso, THREE di Johnnie To, Auditorium IULM 6

  • Martedì 13 dicembre
    Ore 10.00:
    Fight Cult – seconda puntata, Auditorium IULM 6
    Ore 10.30:
    Cronaca Noir - Incontro su giornalismo e scrittura di genere, Sala dei 146, IULM 6
                             Ospiti: Fabrizio Roncone, Gianluca Ferraris,  Piero Colaprico,  Carlo Bonini, Carlo Lucarelli
                             
    moderano Gaetano Savatteri e  Barbara Sorrentini  
    Ore 12.30:
    TV NOIR (Anteprima serie tv)– QUARRY, Auditorium IULM 6
    Ore 14.30:
    Film in concorso - IL PERMESSO. 48 ORE FUORI di Claudio Amendola, Auditorium IULM 6.
    A conclusione del film, Q & A con il regista
    Ore 17.oo: Film in concorso, BLOOD FATHER di J.F Richet, Auditorium IULM &
  • Mercoledì 14 dicembre
    Ore 10:
    Fight Cult - terza puntata, Auditorium IULM 6
    Ore 10.30: Masterclass con Donato Carrisi e Andrea Purgatori, Sala dei 146
    Ore 11.30: Incontro con Dario Argento, Sala dei 146.
    Ore 12.30:
    TV NOIR (Anteprima serie tv)– LE BUREAU DES LÉGENDES, Auditorium IULM 6
    Ore 14..30: Film in concorso. LA LARGA NOCHE DE FRANCISCO SANCTIS, di F. Màrquez e A. Testa, Auditorium IULM 6
    Ore 17.oo: Film in concorso, EL HOMBRE DE LAS MIL CARAS di A. Rodrìguez, Auditorium IULM &

  • Giovedì 15 dicembre
    Ore 11.30:
    Fight Cult: la finale, Auditorium IULM 6

Clicca qui per scaricare il programma completo del Festival.

Clicca qui per scaricare la locandina.

Condividi:Share facebookShare twitterShare delicious