News
Le notizie, i convegni, i seminari, le mostre, gli incontri. Un importante valore aggiunto alla formazione accademica.
Item categoryEventi
February 27, 2018

L'anello forte

In occasione, della Festa della Donna, si terrà in IULM (ore 17, in Sala dei 146) uno spettacolo di canzoni sulla donna tratte dal canzoniere di Fabrizio De André e dalla tradizione popolare inanellate a poesie di Alda Merini. 

Uno sguardo sul mondo femminile attraverso le voci, le storie e le memorie delle donne. Un itinerario poetico e musicale dedicato all’anello forte della famiglia e della società. Esiste in fondo una sorta di contiguità fra le canzoni popolari che hanno per tema il mondo femminile - e che ci arrivano in gran parte proprio dal grande albero della memoria che sono le donne - e le storie di donne raccontate in molte canzoni di Fabrizio De André. Sono le innumerevoli figure che popolano queste canti - la fanciulla, l'amante, la Madre, la sposa, la lavoratrice - a segnare le tappe di questo viaggio musicale. Lo spettacolo si snoda attraverso canti e musiche intercalati dalla lettura di brani e poesie che hanno per tema la Donna. In programma, tra le altre canzoni, Via del Campo, La canzone dell’amore perduto, La canzone di Marinella, Sally, Tre madri, Geordie, Il sogno di Maria e Sono nata il 21 a primavera, di Alda Merini.

A suonare e interpretare il canzoniere di De Andrè sarà lo storico ensemble della scena folk italiana, Barabàn che da sempre persegue l’obiettivo di valorizzare la musica di tradizione dell’Italia del nord. Fondato a Milano nel 1982, il gruppo ha compiuto un’intensa ricerca etnomusicologica e ha sviluppato un’originale sintesi che rivisita la musica popolare con un linguaggio e una sensibilità contemporanea. Ha partecipato a importanti festival internazionali e tenuto oltre 1400 concerti in Italia, Gran Bretagna, Canada, Federazione Russa, Francia, Finlandia, Spagna, Germania, Portogallo, Austria, Svizzera, Slovenia e Belgio

Lo spettacolo durerà 75 min ed è aperto a tutti, fino esaurimento posti.

Condividi:Share facebookShare twitterShare Linkedin