News
Le notizie, i convegni, i seminari, le mostre, gli incontri. Un importante valore aggiunto alla formazione accademica.
Item categoryPrima PaginaItem categoryEventi
March 21, 2017

Mindfulness, Acceptance, Compassion

 

Dal 22 al 24 marzo IULM ospita il I° congresso italiano di confronto tra psicoterapie cognitivo-comportamentali di terza generazione che ha come tema Mindfulness, Acceptance, Compassion: nuove dimensioni di relazione.

Il congresso è organizzato da IESCUM - Istituto Europeo per lo Studio del Comportamento Umano, capitolo italiano dell'European Association for Behaviour Analysis (EABA), in collaborazione con ACT Italia, l'associazione italiana riferimento nazionale per la Association for Contextual Behavioural Science, con il patrocinio dell'Università IULM e della Sitcc - Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva. Al fine di offrire un luogo di discussione relativo a tutto ciò che ha rilievo nel campo delle scienze del comportamento, scienze che fungono da base portante per lo sviluppo delle più attuali forme di psicoterapia cognitivo-comportamentale, nasce questo evento che vedrà la partecipazione di ospiti internazionali, impegnati sia come tutor nei numerosi workshop pre-congressuali, sia nella fase congressuale vera e propria.
 

Tra le presenze internazionali va sicuramente ricordata quella di Steven Hayes, docente di Psicologia Clinica presso l'Università del Nevada, noto per i suoi studi sul linguaggio umano nell'ambito della Relational Frame Theory e dell'Acceptance and Commitment Therapy (ACT), nonché autore di volumi come "Smetti di soffrire, inizia a vivere", la cui edizione italiana è stata curata da Paolo Moderato, Ordinario di Psicologia presso la IULM, fondatore e presidente di IESCUM.

È proprio il professor Paolo Moderato, che parteciperà alla tavola rotonda di giovedì 23 marzo, dedicata al futuro della psicoterapia nel nostro paese, a spiegarci come è nata l'idea di dedicare un congresso alle terapie di terza generazione: «Ci siamo fermati a riflettere, sia io che il gruppo di ricercatori che mi affianca qui all'università ed nel nostro istituto di ricerca, su una piccola parola: "ora". Si tratta di una parola importante per gli interventi terapeutici di ispirazione cognitivo-comportamentale che vedono nell’azione la vera anima del cambiamento personale. Una parola chiave per tutti gli interventi clinici centrati su mindfulness e accettazione che vedono nel contatto con il momento presente la via per distanziarsi da pensieri, storie, giudizi, sensazioni, emozioni e memorie dolorose personali».
Ma, prosegue Moderato, «è anche la parola giusta per indicare il momento storico che stiamo vivendo: una stagione estremamente vitale della terapia cognitivo-comportamentale sia come insieme di modelli di intervento, sia come scienza di base. Ecco perché proprio "ora" è il momento giusto per proporre un confronto psicoterapie cognitivo-comportamentali di terza generazione».
I lavori del congresso potranno essere seguiti sui social network attraverso l'hashtag #3G2017 e consultando la pagina Facebook dell'Istituto Europeo per lo Studio del Comportamento Umano, mentre maggiori informazioni sul programma sono disponibili sul portale www.interazioniumane.it.

La partecipazione è a pagamento. 

Clicca qui per scaricare la locandina.

Condividi:Share facebookShare twitterShare delicious