Conversazione con... Filippo Timi

L'intervista video a Filippo Timi realizzata al termine dell'incontro del 25 maggio 2010, in cui l'attore ha raccontato le proprie esperienze professionali a Letizia Geron e Filippo Pennacchio, laureati nel CdL Magistrale in Televisione, cinema e new media.

Perugino purosangue, classe 1974, Filippo Timi (attore molto amato e scrittore molto letto) sale alla ribalta con il libro Tuttalpiù muoio, scritto insieme a Edoardo Albinati, edito da Fandango Libri e diventato poi, nel 2006, spettacolo teatrale da lui adattato e interpretato.

Nei primi anni Novanta lavora al Centro per la Sperimentazione e la Ricerca Teatrale di Pontedera. Nel 1996 comincia una collaborazione costante con Giorgio Barberio Corsetti e la sua Compagnia Teatrale. È un periodo di crescita individuale e professionale che arriva a fargli vincere il Premio Ubu quale miglior attore under 30. Il cinema lo scopre nel 1999, ed è cinema indipendente quasi underground: Appassionate, Rosatigre, In principio erano le mutande, Aprimi il cuore.

Nel 2007 esplode di nuovo: è in Saturno contro di Ozpetek, in In memoria di me di Saverio Costanzo e in Signorinaeffe di Wilma Labate; nel 2008 è pronto per Salvatores, nell’adattamento del romanzo Come Dio comanda di Niccolò Ammaniti. Nel 2007 torna scrittore sempre per Fandango Libri: E lasciamole cadere queste stelle. Nel 2009 nel film Vincere di Marco Bellocchio interpreta magistralmente il doppio ruolo di Mussolini e di suo figlio.

Filippo Timi


Right Arrow Contatti

Orientamento

NUMERO VERDE 800.363.363
Attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17. Chiamata gratuita da tutta Italia.

Via Carlo Bo, 1 Milano IV piano
tel 02 891412386
fax 02 891414000
infopoint@iulm.it

Orari di apertura:
Lun. - Ven. ore 9.30-12.30/14.00-16.30


Right Arrow Rete IULM

LAB IUML
Virtual Campus

IULM Store

ALIULM Associazione Laureati IULM