Junior Summer School 2011

Gli argomenti trattati nell'edizione 2011 della Junior Summer School, a cui hanno partecipato 180 studenti degli istituti superiori italiani.

Sei gruppi di 30 studenti della Scuola secondaria di II grado, i migliori tra i candidati,  hanno frequentato gratuitamente dal 13 al 17 giugno 2011 una settimana di full immersion (lezioni dalle 10:00 alle 16:30) sui seguenti temi:
  
- Arti
- Cinema
- Lingue
- Pubblicità
- Relazioni pubbliche e Comunicazione d’impresa
- Turismo
  
Il progetto nato in partnership con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, rientra in una più vasta strategia dell’Ateneo per supportare gli studenti in un momento così delicato come quello della scelta circa la propria formazione futura.

La prossima edizione si svolgerà nel giugno 2012.

Arti
Prof. Pier Luigi Sacco, docente di Economia della cultura
 
Si sente spesso dire che la cultura e la creatività sono cose belle ma che hanno poco a che fare con l’economia. In realtà non c’è niente di più sbagliato! Pensa che già nel 2006 le industrie culturali e creative in Europa producevano un fatturato doppio rispetto all’industria automobilistica! E delle industrie culturali e creative non fanno parte solo il cinema, la musica o i musei, ma anche i fumetti e i videogiochi. E’ un mondo nuovo, da cui, come ci dicono le ricerche promosse dall'Unione Europea, nasceranno gli imprenditori di domani.
Le professioni culturali e creative sono impegnative ma anche molto ricche di stimoli e di soddisfazioni, e ti permettono di venire a contatto con le idee che daranno forma alla società di domani. Ti interessa saperne di più? Partecipa alla Summer School IULM, in cui ti verranno presentati alcuni dei contenuti del Corso di Laurea IULM di Comunicazione nei Mercati dell’Arte e della Cultura. Parleremo di arte contemporanea, di nuovi media, di internet, di design, e di molte altre cose ancora. Ti racconteremo la dimensione creativa di questi mondi ma anche quella economica, organizzativa, gestionale. Tante professioni diverse, molte delle quali stanno prendendo corpo proprio in questi anni. Tante professioni tra cui potrebbe esserci anche la tua…
    
Cinema
Prof. Gianni Canova, docente di Filmologia e Prof.ssa Luisella Farinotti, docente di Estetica del cinema
  
Il corso analizzerà il cinema – come forma espressiva e di rappresentazione, come linguaggio, pratica e esperienza di visione – a partire da una “figura” esemplare: la commedia. Molto più che un genere cinematografico, la commedia attraversa la storia del cinema segnandone alcuni passaggi fondamentali e offrendo un ampio spettro di toni, modelli narrativi e di messa in scena: dalla commedia rosa alla commedia musicale, dalle parodie al grottesco, dalla commedia sofisticata alla commedia demenziale, dalla farsa al ritratto di costume, etc. Proprio grazie alla sua resistenza nel tempo e al suo legame con la vita quotidiana – sfondo d’elezione del genere – la commedia ci consegna la traccia delle trasformazioni del “comune sentire”: ha rappresentato miti, sogni, desideri e aspirazioni collettive, ha lavorato su meccanismi di auto-rappresentazione e proiezione di massa, divenendo il canone della società palese.
A partire da una serie di analisi (strutture di genere, modelli nazionali e internazionali, stile classico e moderno, contaminazioni tra forme del discorso e tra modelli di messa in scena) il corso intende utilizzare la forma commedia per esplorare fasi storiche, modelli produttivi e espressivi, idee di rappresentazione (realismo/spettacolo); forme di scrittura (serialità/autorialità), rapporti con la tradizione (riprese dalla farsa, dal varietà, dal teatro leggero). Obiettivo è mostrare come il cinema, che si offre in modo immediato e “naturale” nell’esperienza di visione, richieda, da un punto di vista analitico, più competenze disciplinari, intrecciando questioni storiche, teoriche, linguistiche e culturali.
Le lezioni, organizzate a partire da una serie di analisi filmiche, si concluderanno con una lezione-esercitazione di analisi di un film cui saranno chiamati a mettersi alla prova gli stessi studenti.
  
Lingue
Dott.ssa Johanna Baur, responsabile del Laboratorio didattico di Lingue straniere
  
Since its foundation IULM has been committed to producing expertise in foreign languages, to accomplish this mission the university assures its students not merely the acquisition of technical skills but also the support of an intercultural background.
With its roots firmly in culture and communication the university extends this concept to all the degree courses: Interpreting and Translation; Communication in the Culture and Arts Markets; Communication Media and Advertising; Public Relations and Business Communication; Tourism, Events and Territory.
While the course of Interpreting and Translation aims to facilitate communication between languages with a multiplicity of content  and specialist techniques, the other degree courses aim to develop a sound knowledge of professional English for a future career in many modern fields of work.
The one-week Summer School is an intensive five-day programme introducing students to the above mentioned courses, through dynamic practice on a range of issues relevant for job hunting in the modern workplace, using key skills for specialist language tasks in English.
Core areas will be elaborated during topic-related case studies, by brainstorming and problem-solving techniques, presentations and online research, all of which will guide the students to create a personal portfolio.
   
Pubblicità
Prof. Mauro Ferraresi, docente di Sociologia dei Consumi
  
Il corso di Pubblicità ha l'obiettivo di presentare agli studenti i molteplici aspetti del fenomeno pubblicitario: il concetto di messaggio pubblicitario, la struttura dell'agenzia, la produzione concreta dei messaggi, la strategia di marketing, i mezzi di comunicazione utilizzati, ecc. La pubblicità è una comunicazione potente, in grado di abbattere il rumore comunicativo fino a livelli che altri linguaggi non riescono a raggiungere. Come riesce la pubblicità in questa impresa? Di quali tecniche si è dotata? E possibile impadronirsene, e come? I contenuti teorici del corso saranno integrati da numerosi casi aziendali e gli studenti saranno coinvolti in varie esercitazioni pratiche.
  
Relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa
Prof. Emanuele Invernizzi, docente di Economia e Tecnica della comunicazione aziendale e Dr.ssa Stefania Romenti, docente di Strategia e gestione delle relazioni pubbliche.
  
Poche parole ricorrono più spesso a connotare la società moderna come la parola relazione. Essa segnala la crescente pervasività dei processi di comunicazione necessari per costruire e governare il tessuto di rapporti su cui si basa l’esistenza degli individui, delle imprese e, in generale, di tutte le organizzazioni. All’interno della Junior Summer School il corso in Relazioni pubbliche e comunicazione d’impresa suggerirà come affrontare i problemi di gestione dei processi di comunicazione interna ed esterna di organizzazioni private e pubbliche e le strategie di promozione di un servizio, di un'impresa e della sua reputazione.
    
Turismo
Dott. Roberto Lavarini, docente di Sociologia del Turismo
  
Il corso di Turismo si pone come finalità quella di guidare lo studente nello sfaccettato mondo del turismo offrendogli una duplice possibilità. Da un lato quella di sapersi orientare consapevolmente nella straordinaria varietà di professioni e, dall’altro, di acquisire gli strumenti teorici e pratici per comprenderne i fenomeni e per collocarli in una società in rapida evoluzione e quasi del tutto globalizzata.
La proposta si articolerà alternando incontri con studiosi, saggisti, viaggiatori e con i professionisti che operano nei principali comparti del settore. Non mancheranno esemplificazioni concrete di forme di turismo meno note.


Right Arrow Rete IULM

LAB IULM

ALIULM Associazione Laureati IULM

5 per mille