Che cos'è Erasmus+

Attraverso il Programma Erasmus+ gli studenti possono trascorrere un periodo di studio presso un'università europea.

Il Programma Erasmus+ permette agli studenti degli Istituti di istruzione superiore titolari di una ECHE (Erasmus Charter for higher Education) di trascorrere un periodo di studi presso un’università europea che abbia stipulato un accordo bilaterale con l‘Università IULM.

Lo studente Erasmus percepisce un importo comunitario mensile e forfetario come contributo alle spese di mobilità; scopo della mobilità è quello di seguire corsi, sostenere esami, svolgere ricerca tesi nonchè un eventuale periodo di tirocinio (purchè complementare al periodo di studio) presso l'Università di destinazione senza dover versare tasse di iscrizione allo stesso e con la garanzia del riconoscimento delle attività svolte all'estero all'interno della propria carriera in sede tramite trasferimento di crediti.  

Prima della partenza lo studente assegnatario concorda con l’Ateneo di origine un piano di studio (Learning Agreement) da seguire all’estero, approvato sia dall’Istituto di appartenenza che dall’Istituto ospitante. Al termine del periodo di studio, l’Istituto ospitante rilascerà allo studente Erasmus (o farà pervenire all’Istituto di appartenenza) un certificato dei risultati ottenuti (Transcript of records). Sono previsti contributi aggiuntivi per gli studenti disabili.

Right ArrowContenuti correlati

Right Arrow Contatti

Ufficio Relazioni Internazionali
Università IULM Via Carlo Bo, 1
20143 Milano
Lunedì e giovedì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 15.30
Martedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 13

Area Erasmus ed altri programmi di mobilità ai fini di studio
Tel:  02.891412493 / 2494 / 2345
Fax: 02.891412266
erasmus@iulm.it


Right Arrow Carta dello studente Erasmus

I diritti e doveri dello studente Erasmus sono indicati nella Carta dello studente Erasmus (Erasmus student charter), disponibile per il download al seguente link.


Right Arrow Rete IULM

LAB IULM

ALIULM Associazione Laureati IULM

5 per mille